foto cv.png

Immagino, osservo, gioco e spesso scrivo.


Cominciamo da ora, oggi ho 34 anni, dalla mia finestra vedo le montagne in lontananza, quando è sereno, le risaie, la campagna e la mia auto, se non è dal meccanico.

Sono drammaturga e autrice teatrale, tengo laboratori di scrittura e di teatro, anche in partnership con diverse associazioni Onlus e Ong, porto a scrivere o scrivo per bambini, detenuti, stranieri, anziani, cercando di non farmi dire prima chi tra loro sia un bambino, un detenuto, uno straniero, un anziano (spesso non lo scopro mai veramente).

Sono madrelingua spagnola, il papà di mia nonna portava i tori da un pueblo all'altro della Spagna, e credo di aver ereditato da lui i geni dello "zingarare".

Collaboro come consulente e insegnante drammaturga con la scuola civica Paolo Grassi di Milano, la stessa che ho frequentato e in cui mi sono diplomata in drammaturgia nel 2011; ho studiato tra gli altri con Renata Molinari, Maria Consagra, Josè Sinisterra, Antonio Tarantino, Renato Gabrielli, Bruno Stori, Massimo Navone.

Insegno recitazione e drammaturgia a Esquilibrio Teatro di Pavia, la realtà artistica che avrei voluto incontrare io da ragazzina, e per cui ho molta cura.

Ho lavorato con diverse compagnie e realtà teatrali tra cui il Teatro Carcano di Milano, il Teatro Piccolo di Milano, il Teatro Mamimò di Reggio Emilia, la Biennale di Venezia; alcuni miei lavori e contributi sono andati in scena al Teatro Elfo Puccini, all’Atir Ringhiera, ai Festival di Asti e di Arezzo e all’estero in Slovacchia e in Russia, a San Pietroburgo.

Ho vinto il bando Giovani Direzioni 2015 e nel 2013 finalista al Bando Urgenze- Spazio Idra con Stefano Massini e ho un secondo premio al concorso Laboratorio Gutemberg del 2011. 

Ho un romanzo, non nel cassetto, ma in cerca di un editore, e un esordio in tv come ballerina tersicorea per i giochi di apertura delle olimpiadi di Torino 2006. Queste due cose nella mia carriera mi hanno molto divertita.

Due giorni a settimana lavoro in un centro di accoglienza a Milano, con famiglie in emergenza sociale e abitativa; da questo lavoro ricevo molto più che dagli applausi di un pubblico.

Ho frequentato il liceo classico ed ero la peggiore della classe, da allora ho cercato di primeggiare in qualcosa, diventando accumulatrice seriale di titoli di studio, sono laureata in Scienze dei Beni Culturali, Storia del Teatro e dello Spettacolo dal Vivo, all'Università Statale di Milano, diplomata come Autrice Teatrale presso la Fondazione Scuole Civiche di Milano, Paolo Grassi e in Scienze dell'Educazione, Integrazione Sociale e di Comunità all'Università Bicocca di Milano, per il futuro pensavo Antropologia o Lingue.